• Accreditato da
  • Con la sponsorizzazione non condizionante di

Presentazione

Il trattamento antianginoso dovrebbe essere impostato su misura per ogni paziente, tenendo conto soprattutto delle comorbilità come il diabete mellito, che si presenta in circa un terzo dei pazienti con cardiopatia ischemica cronica.

Le linee guida ESC sulla gestione della CIC riportano che angina, infarto miocardico e scompenso cardiaco tendono a presentarsi più precocemente nei pazienti diabetici, che vanno anche più frequentemente incontro a ischemia silente a causa della neuropatia diabetica autonomica. Da un punto di vista sintomatologico, i pazienti con CIC e diabete presentano un quadro anginoso più severo rispetto ai non diabetici, con attacchi di angina più frequenti, limitazioni fisiche più marcate e peggiore qualità della vita.

Nonostante l'attuale disponibilità di farmaci antianginosi, il trattamento dei pazienti con CIC e diabete rimane impegnativo anche a causa delle limitate scelte terapeutiche imposte dalla condizione diabetica. Infatti, i farmaci utilizzati devono avere un profilo metabolico positivo o quanto meno neutro, mentre per esempio alcuni beta bloccanti (soprattutto non selettivi) tendono ad avere effetti metabolici negativi, con peggioramento del controllo glicemico.

Sull'utilizzo di specifici farmaci antianginosi in questi pazienti, le linee guida ESC segnalano i dati clinici disponibili per ranolazina (più solidi ed estesi) e trimetazidina (meno ampi e consistenti), che presentano un meccanismo d'azione sull'angina indipendente da attività emodinamica e positivi effetti di riduzione dell'emoglobina glicata.

Programma

Inquadramento clinico del paziente con CIC sintomatica

a cura di F. Perticone e F. Prati

 

La comorbilità tra CIC e diabete: link epidemiologici e fisiopatologici

a cura di F. Perticone e F. Prati

 

La CIC nel diabete mellito

a cura di F. Perticone e F. Prati

 

Opzioni terapeutiche per il trattamento della CIC sintomatica nel paziente diabetico

a cura di F. Perticone e F. Prati

Informazioni

Obiettivo formativo

3 - Documentazione clinica. Percorsi clinico-assistenziali diagnostici e riabilitativi, profili di assistenza - profili di cura

Mezzi tecnologici necessari

Per poter seguire il corso il partecipante dovrà utilizzare un Personal Computer connesso a Internet. Non sono richiesti software specifici e la fruizione del corso è garantita utilizzando un qualsiasi browser di navigazione Internet.

Procedure di valutazione

La valutazione dell’apprendimento avviene con questionario a risposta multipla. È infine previsto un questionario di gradimento per i partecipanti.

Responsabili

Responsabile Scientifico

  • Prof. Francesco Perticone
    Ordinario di Medicina Interna Università Magna Grecia di Catanzaro
  • Prof. Francesco Prati
    Primario di Cardiologia Ospedale San Giovanni di Roma

Tutor

  • Dott. Tutor Didattico
    Tutor corsi FAD Medstage

Elenco delle professioni e discipline a cui l'evento è rivolto

Medico chirurgo

  • Cardiologia
  • Endocrinologia
  • Geriatria
  • Malattie metaboliche e diabetologia
  • Medicina e chirurgia di accettaz. e di urgenza
  • Medicina fisica e riabilitazione
  • Medicina interna
  • Nefrologia
  • Urologia
leggi tutto leggi meno

Allegati